Tempo di lettura: 4 minuti

Unità, avanzare.

Ci sono dei videogiochi che sono fatti per accontentare i palati di un po’ tutti, mentre ne esistono altri fatti specificatamente per una certa nicchia di pubblico e Armored Brigade fa parte proprio di quest’ultima categoria. Si tratta di un tattico in tempo reale parecchio complesso e profondo che vi metterà nei panni di un generale al comando di quella che è all’incirca una brigata corazzata durante un’ipotetica Guerra Fredda sfociata in aperto conflitto. Di titoli di questo genere ne abbiamo già visti una certa varietà e alcuni di essi sono rimasti indissolubilmente tra i migliori mai sviluppati, come ad esempio: World in Conflict e la serie Wargame. Armored Brigade, prodotto da Matrix Games e sviluppato da Veitikka Studios, è più vicino al secondo dei due sopracitati, per cui propone una simulazione più veritiera, dura e complessa del campo di battaglia. Altro titolo da cui Armored Brigade prende ispirazione è sicuramente la saga di Close Combat, sebbene quest’ultima sia di meno ampio respiro e si focalizzi su tattiche differenti da quelle proposte da Veitikka Studios.

Armored Brigade

Dei blindati leggeri attraversano la campagna. La mappa di Armored Brigade è divisa in celle, ognuna con caratteristiche ben precise legate al terreno che vie è presente.

Comparto tecnico

Tecnicamente Armored Brigade è un tattico in tempo reale in due dimensioni con visuale a volo d’uccello, similmente a Close Combat, ma con mappe di dimensioni molto più grandi. Gli oggetti che vedrete sul campo di battaglia sono meno dettagliati delle controparti viste in Close Combat; infatti in quest’ultimo: alberi, case, terreno e così via sono disegnati con un numero maggiore di dettagli. Di contro l’ultima fatica prodotta da Matrix Games gode di mappe dal più ampio respiro, letteralmente gigantesche, dove i combattimenti tra i blindati avvengono anche a chilometri di distanza fra loro. Volendo semplificare Armored Brigade è una versione più grande di Close Combat in cui l’ambientazione si è spostata dal secondo conflitto mondiale a quello della Guerra Fredda.

Armored Brigade

Come in Close Combat si assegnano i comandi alle unità.

Spendendo invece un paio di parole per quanto riguarda il settore audio, vi basti sapere che i suoni sono più che soddisfacenti, anche se sinceramente ho sempre apprezzato di più la varietà donata dagli svariati Close Combat. Armored Brigade porta con sé numerosi suoni e molti di essi sono essenziali per capire cosa stia accadendo, visto che spesso è volentieri molti colpi non li vedremo nemmeno partire, ma generalmente ho trovato più diversificata l’esperienza audio del classico di Matrix Games rispetto a quello di Veitikka Studios. Nonostante ciò la colonna sonora mi è sembrata più convincente e adatta al titolo, rimanendo per altro in disparte durante le sequenze di combattimento che richiedono attenzione e ragionamento, una meccanica classica del genere.

Armored Brigade

È possibile apppore diversi filtri per mostrare dati tatticamente interessanti.

Dinamiche di gioco

Come ho già detto Armored Brigade è essenzialmente un tattico in tempo reale che si trova a metà strada tra un titolo della serie Wargame ed un Close Combat. Dal primo prende la vastità delle battaglie che avremo di fronte ed il periodo storico in cui è ambientato, mentre dal secondo parte delle dinamiche legate al combattimento vero e proprio. A differenza di un Wargame infatti possiede una gestione del morale delle truppe simile, ma più semplificata, a quella di Close Combat e molte caratteristiche che sembrano strizzare molto l’occhio a quello che potremo definire senza troppi fronzoli un fratellone vero e proprio. Per intenderci, ogni unità avrà un certo ammontare di munizioni, una determinata corazza, una capacità di movimento prefissata, un sistema di morale e molte altre caratteristiche da tener d’occhio. Dovremmo prestare attenzione ad ogni cosa per impedire ad esempio che delle unità finiscano per perdere la calma e farsi falciare dal nemico oppure per pianificare imboscate a colonna corazzate avversarie che useranno la strada per muoversi in prima linea.

Armored Brigade

Nella modalità “schermaglia” si possono sezionare delle mappe gigantesche per avere il teatro dello scontro che si vuole lanciare.

Interessantissima caratteristica di Armored Bridage è la mappa. Ne esistono un numero ben preciso e sono di dimensioni letteralmente gigantesche, tra le più grandi, se non LE più grande, che io abbia mai visto in un RTT. La novità importante risiede tuttavia non nella grandezza, ma nella possibilità di sezionare letteralmente il “mappone” in modo da ottenere dei riquadri più piccoli, ma comunque veramente enormi. Per fare un paragone pratico si parla di scenari simili in vastità a quelli della serie Wargame.

Armored Brigade

A differenza di molti titoli concorrenti, la presa di posizione in campo è notevolmente importante e una tattica come quella a più linee di difesa, risulta estremamente efficace.

Parlando proprio di scenari è importante sottolineare che Armored Brigade preveda una serie di missioni costruite ad hoc dagli sviluppatori, ma anche la possibilità di fare schermaglie personalizzate. Tutto ciò aggiunge longevità al titolo soprattutto per coloro che sono interessati a provarlo in tutte le salse una volta viste le proposte di Veitikka Studios. In ultimo direi che è il caso di spendere qualche parola sull’intelligenza artificiale che ho trovato buona, ma nulla di eclatante. Sarà magari che, almeno nei miei casi, è stato più il terreno che altro a decidere le sorti dello scontro. Ho trovato l’IA del nemico piuttosto silenziosa e poco attiva anche durante le avanzate più precipitose da parte mia. Sicuramente d’altronde, trattandosi di una simulazione verosimile, sarebbe difficile vedere grandi spostamenti di unità, vista anche l’efficacia devastante dell’artiglieria in questi casi.

Armored Brigade

A parte rari casi, difficilmente vedrete scontri ravvicinati fra le unità. La maggior parte delle volte verranno esplosi un paio di colpi tra veicoli a grandissima distanza. Il più delle volte uno dei due viene distrutto o gravemente danneggiato.

Armored Brigade è un tattico in tempo reale profondo, che vuole riproporre fedelmente quella che dovrebbe essere la gestione di una brigata corazzata in caso di conflitto. Di contro il titolo si dimostra estremamente esigente e con una curva di apprendimento per nulla compiacente, che, tolto un mini tutorial sui comandi, non fa nulla per semplificare la strada all’aspirante generale. Graficamente non siamo di fronte a nulla di eclatante, mentre il comparto audio riesce a difendersi. Sicuramente è un titolo solido e dotato di una buona IA, anche se a mio avviso un po’ troppo passiva in certi momenti e non sempre in grado di mettere il giocatore alle strette. Nonostante tutto è stata comunque in grado di difendere egregiamente la posizione, rallentando di molto le mie avanzate in campo nemico.

Armored Brigade

7

Gameplay

7.5/10

Comparto Video

6.5/10

Comparto Audio

7.0/10

Pros

  • Audio buono
  • Gran varietà di unità
  • Meccaniche parecchio articolate
  • IA buona...

Cons

  • ... ma che cala in efficacia nelle fasi di assalto
  • Graficamente si poteva fare qualcosina di più.
  • È solo per giocatori veramente in fissa con la simulazione militare tattica.