Tempo di lettura: 4 minuti

Qualche utile consiglio per superare la missione abbattendo il Cinghiale di Calidone, la Cerva di Cerinea e il Leone di Nemea.

La storia dell’antica Grecia è molto affascinante. Miti e leggende si amalgamano con la vita reale e in Assassin’s Creed Odyssey i giocatori hanno la possibilità di muoversi in prima persona all’interno di questo affascinante mondo. I protagonisti di queste leggende sono molteplici e uno spazio è riservato anche a degli animali molto speciali, i quali possono essere affrontati all’interno della missione secondaria Le Figlie di Artemide.

In questa guida di Assassin’s Creed Odyssey vi aiuteremo a superare al meglio la missione secondaria dandovi qualche utile consiglio. Per completarla dovrete, per l’appunto, abbattere tre animali molto speciali, ovvero il Cinghiale di Calidone, la Cerva di Cerinea e il Leone di Nemea.

Ci teniamo a specificare che i combattimenti che si dovranno affrontare nella missione Le Figlie di Artemide sono molto ardui e fanno parte della cerchia dei più difficili di Assassin’s Creed Odyssey. Avrete dunque bisogno di un equipaggiamento di livello alto, oltre che possedere diverse abilità che potrete sfruttare a vostro favore. Anche se di livello alto, la missione è già affrontabile dopo aver raggiunto Focide, ma nonostante questo vi consigliamo di intraprenderla dopo che avrete raggiunto un livello abbastanza alto.

Per avviare la missione dirigetevi a nord-ovest della Focide, ovvero a nord-est delle Sacre Terre di Apollo, e raggiungete il Tempio di Artemide. Una volta raggiunto parlate con Dafne e la missione partirà.

Assassin’s Creed Odyssey

Come uccidere il Cinghiale di Calidone

Come vi sarete di certo accorti, in Assassin’s Creed Odyssey i cinghiali sono particolarmente aggressivi. Ebbene sì, la brutta notizia è che il Cinghiale di Calidone è molto più forte del normale e la sua potenza è accentuata soprattutto da un alto numero di punti vita e dalla sua velocità. Questo animale è davvero rapido e dunque dovrete fare molta attenzione quando ve lo troverete davanti.

L’epica battaglia contro il Cinghiale di Calidone si divide sostanzialmente in due fasi. Nella prima fase vi sembrerà di aver a che fare con un normale cinghiale, dato che i suoi movimenti e i suoi attacchi saranno identici a quelli dei cinghiali normali. Vi renderete conto che l’animale è diverso dagli altri quando, una volta ferito, retrocederà di qualche passo e chiamerà in suo soccorso 4 cinghiali più piccoli che vi si lanceranno contro.

A questo punto siate pronti e vigili e cercate di schivare i loro attacchi per non farvi togliere punti vita. Tenete sempre presente che se eseguirete una schivata perfetta potrete contrattaccare grazie al rallentamento del tempo. Quando ne avete la possibilità attaccateli e cercate di infliggergli più danni possibili e fate sempre attenzione, poiché i “simpatici” animaletti si irriteranno parecchio una volta colpiti. Quando siete a corto di punti vita usate le abilità, così avrete il tempo di recuperare un po’ di salute. In ogni caso cercate di usare le vostre abilità più che potete, poiché vi aiuteranno parecchio.

A questo punto si entra nella seconda fase dello scontro, ovvero quando il Cinghiale di Calidone evocherà altri cinghiali per cercare di farvi fuori. Vi accorgerete fin da subito che l’animale sta chiamando rinforzi quando retrocede, quindi prestate sempre attenzione ai suoi movimenti. Mentre il Cinghiale si allontana non perdete tempo e cercate di far fuori i cinghiali più piccoli, magari utilizzando l’abilità che permette di infiammare la vostra arma. Ovviamente se l’avete già disponibile!

Non appena riuscirete ad abbattere tutti i cinghialetti, concentratevi su quello di Calidone e braccatelo finché non cade. Una volta eliminato prendete il bottino dalla carcassa e tornate nuovamente da Dafne, la quale vi donerà l’Arco di Artemide. Tale arma possiede due bonus molto efficaci, ovvero il 20% di danno aggiuntivo al Tiro Potenziato e l’aumento della velocità di ricarica del 6%.

Assassin’s Creed Odyssey

Come uccidere la Cerva di Cerinea

In Assassin’s Creed Odyssey questo animale si trova in territorio spartano, ovvero sull’Isola di Eubea. La cerva possiede un numero molto elevato di punti vita, ma la battaglia è certamente meno complicata di quella contro il Cinghiale. Fate comunque molta attenzione quando l’animale si avvicina a voi, poiché se si troverà a distanza ravvicinata rischierete di essere colpiti dalle sue corna. Anche da maggior distanza la cerva è comunque potente e vi caricherà utilizzando ancora una volta le sue potenti corna. Proprio per questo motivo cercate sempre di starle lontano, aiutandovi con la schivata.

Per attaccare la cerva dovrete colpirla nella parte posteriore e dopo aver sferrato un paio di colpi allontanatevi subito, poiché lei si irriterà ed effettuerà un contrattacco. Una tattica valida è cercare di riempire la vostra barra dell’adrenalina continuando a colpire la cerva nella parte posteriore e, una volta che avere caricato la barra, utilizzate le abilità. Invece se volete assestare qualche attacco in più dovrete anche rischiare di più, ovvero farvi caricare frontalmente dalla cerva per poi schivarla. In questo modo l’animale si incastrerà nel fango e voi potrete colpirlo più volte. Ricordatevi inoltre di utilizzare l’arco quando la cerva retrocede.

Dopo aver abbattuto l’animale raccogliete il bottino e portatelo a Dafne, la quale vi darà la ricompensa.

Assassin’s Creed Odyssey

Come uccidere il Leone di Nemea

Ed eccoci arrivati all’ultimo scontro con gli epici animali di Assassin’s Creed Odyssey. Ora è il turno del Leone di Nemea. Affronterete l’animale all’interno di un’arena con altri 3 leoni ma non spaventatevi, anzi! Questi ultimi potranno infatti essere utilizzati per ricaricare la vostra barra dell’Adrenalina, la quale vi sarà molto utile durante lo scontro con il Leone di Nemea.

Anche in questo caso schivare sarà fondamentale e quando lo fate cercate sempre di avvicinarvi all’animale. Per sferragli gli attacchi rimanete sempre vicino alle sue zampe posteriori e non perdete tempo con l’arco: le frecce non saranno molto efficaci, soprattutto se il leone si trova lontano da voi.

Per abbatterlo velocemente è consigliabile colpirlo in testa ma fate attenzione a uno dei suoi attacchi più potenti e soprattutto imprevedibili, ovvero il balzo che compie quando gli siete vicino. Schivarlo è abbastanza complicato, dunque rimanete sempre vigili e osservate bene i suoi movimenti. Così facendo eviterete anche le sue zampate.

Il combattimento è abbastanza movimentato, ma se riuscite ad organizzarvi con la vostra barra dell’Adrenalina e nel frattempo continuate ad attaccarlo ne uscirete vincitori. Una volta abbattuto prendete il bottino e tornate da Dafne. Quest’ultima vi donerà un’arma leggendaria molto potente, la quale vi assicurerà un danno aumentato del 15% quando affronterete gli animali e potenzierà l’abilità che si utilizza per addomesticare gli stessi.