Tempo di lettura: 5 minuti

Contatto DRADIS!

Battlestar Galactica Deadlock è un gioco di strategia a turni che vi porta direttamente nell’universo della famosa serie televisiva fantascientifica del 2003. Parlo di serie e non dell’opera in sé poiché è proprio a quest’ultima che il videogioco si ispira maggiormente. Nonostante questo non sarete al comando di una flottiglia in fuga dalle Dodici Colonie di Kobol, devastate dai Cyloni come accade all’inizio della serie, ma al comando della flotta coloniale durante la prima guerra contro i Cyloni. Sotto il nostro controllo avremo una stazione spaziale gigantesca che fungerà da centro nevralgico per le nostre operazioni e attraverso la quale potremo costruire nuove astronavi, reclutare ufficiali e pianificare il dispiegamento delle forze.

Battlestar Galactica Deadlock

Ogni nave ha le sue caratteristiche peculiari in termini non solo di corazza, ma anche di capacità offensive. La fregata modello Adamant potrà schierare uno squadrone di Viper e può aprire il fuoco solo sui bersagli che si trovano sui suoi fianchi.

Non in fuga, ma in battaglia

Le modalità di gioco di Battlestar Galactica Deadlock sono molteplici; vi è la classica campagna, in cui ripercorreremo gli scontri della Prima Guerra Cylone, la schermaglia, l’online e, con l’acquisto dei DLC, l’Operazione Anabasis. Ovviamente la parte più interessante è la campagna, anche perché i due DLC, Broken Alliance e quello che aggiunge nuove astronavi alla battaglia, sono perfettamente integrati con la campagna e donano più varietà alle missioni principali della storia.

Battlestar Galactica Deadlock

La Daidalos è la nostra stazione principale nella campagna di Battlestar Galactica Deadlock

Essendo alla guida della flotta coloniale, il nostro compito sarà mantenere in sicurezza le dodici colonie, cercando al tempo stesso di guadagnarsi la fiducia della maggioranza di esse, dal momento che, come in una federazione, ognuna di esse mantiene una certa autonomia. Il DLC Broken Alliance, sotto questo punto di vista, amplia le possibilità ulteriormente in maniera interessante e ben architettata.

Battlestar Galactica Deadlock

Quelle bolle che si vedono fluttuanti sono mine di prossimità, meglio stare alla larga da esse.

Tolta la sezione strategica, in cui si dovranno costruire astronavi, sviluppare progetti per avere accesso a nuove navi, arruolare ufficiali per i gruppi flotta e controllare la situazione generale dei quattro sistemi stellari, il vero focus è tutto riversato sulle battaglie. Vi è un limite di navi che si possono schierare in ogni scontro, ma, se a prima vista esso può sembrare un limite, diverrà presto chiaro come sia stato meglio così, visto che ad ogni turno si dovranno decidere ogni cambio rotta, concentrazione del fuoco, lancio missili, posa mine, lancio di caccia e quant’altro.

Battlestar Galactica Deadlock

Il resoconto di una battaglia con tutti i dati relativi alla nostra flotta e all’ufficiale al suo comando.

In Battlestar Galactica Deadlock vi sono in breve molte cose da fare e non pianificare accuratamente ogni cosa rischia di essere spesso fatale. Mi è capitato più volte di dimenticarmi di cambiare una rotta ad una corvetta e vederla schiantarsi contro un piccolo asteroide oppure, ancora peggio, con un’altra delle mie. Ogni urto risulta immediatamente fatale e ogni perdita si fa sentire immediatamente.

Battlestar Galactica Deadlock

Lo spazio in cui si combatterà è disseminato di nubi di polvere, tempeste ioniche e molto altro che influenzeranno le nostre unità con bonus e malus.

Il parco unità è infine notevole e la situazione di netto svantaggio iniziale concede una certa sfida anche per i giocatori più rodati. Impostare infine determinati parametri, come il rifornimento di munizioni, aumenta ulteriormente la difficoltà generale. I comandi infine sono buoni ed è sufficiente il mouse per poter ruotare la visuale a piacimento, selezionare unità e avere chiarimenti su zone d’interesse.

Battlestar Galactica Deadlock

I comandi sono ottimi e richiedono solo la pressione dei tasti del mouse con l’aggiunta di molte scorciatoie tramite tastiera.

Quanto è carino?

Parlando invece un po’ del comparto tecnico vi sono un po’ di cose da dire. Infatti, se da un lato è apprezzabile l’interfaccia utente che si dimostra piuttosto pulita e comprensibile, va evidenziato come graficamente non ci troviamo di fronte a nulla di sconvolgente. Ovviamente si parla di uno strategico a turni che, da quando esistono i videogiochi, non sono mai stati portatori del pinnacolo della qualità video, ma forse qualcosina di più si poteva fare. Buone le luci e le ombre, ma nel vuoto generale concesso dallo spazio si poteva forse osare qualcosina di più. In compenso almeno potrete essere sicuri che, qualunque sistema voi possiate avere, esso rientrerà nei requisiti minimi e non vi darà alcun noia con Battlestar Galactica Deadlock.

Battlestar Galactica Deadlock

I replay della partita, visionabili alla fine di ogni scontro, permettono di rivedere la battaglia con una telecamera cinematografica come accadeva in Star Wars: L’Impero in Guerra.

Parlando invece di audio va sottolineata la colonna sonora perfettamente in linea con quella sentita anni fa nella serie televisiva, che non ne ricalca ovviamente i brani, ma che si limita a trarne lo stile già azzeccato al tempo. Gli effetti riprendono anch’essi quanto fatto nell’omonima serie, poiché, escluso il caso in cui vi troviate estremamente vicini ai cannoni di una nave od all’abitacolo di un caccia, raramente sentirete qualcosa al di fuori della musica.

Battlestar Galactica Deadlock

La telecamera cinematografica riesce a regalare momenti ottimi. In questo caso l’inquadratura ricalca una delle tante della serie del 2003. Per un errore mio purtroppo i modelli non sono stati impostati a dettaglio massimo, cosa che aumenta notevolmente la qualità degli stessi a distanza molto ravvicinata.

Lo spazio è vuoto e quindi non permette la trasmissioni delle onde sonore e Battlestar Galactica, la serie che aveva tentato di dare una parvenza scientifica tenendo conto di certi dettagli, aveva deciso di eliminare quasi totalmente i suoni quando le inquadrature erano nel vuoto. Deadlock fa la stessa cosa, tant’è che spesso vedrete grandissime esplosioni, ma non sentirete proprio nulla. Per questa ragione potrebbe capitare di non accorgersi che una nave nemica, o peggio una delle nostra, sia scoppiata al di fuori della visuale, sebbene una comunicazione radio in lingua inglese comunichi la perdita o i danni eccessivi di una nostra unità. Servirà infatti una buona conoscenza dell’inglese per capire bene cosa accade anche al di fuori della nostra visuale, oppure passare alla mappa generale, che corrisponde ad uno schermo DRADIS della zona di battaglia.

Battlestar Galactica Deadlock

“Quanta interfaccia nelle mie retine” è la prima cosa che direte quando gli scontri diventeranno più affollati. Nonostante tutto grazie al cielo che c’è tanta interfaccia.

Battlestar Galactica Deadlock è uno strategico a turni interessante ambientato nell’universo fantascientifico dell’omonima serie televisiva del 2003. Il titolo riesce ad orchestrare buone battaglie spaziali, permettendo di sfruttare le vere tre dimensioni in cui avvengono gli scontri e garantendo una certa profondità tattica nella gestione di ogni astronave. Contiene inoltre una certa dose di contenuti anche solo la versione base, che tra campagna principale, schermaglie e gioco in rete, garantisce decine di ore di sfruttamento. La campagna principale è interessante, sebbene la storia non sia nulla di che visto che si tratta solo di un susseguirsi di scontri con le forze Cyloni, e non solo, per mantenere in sicurezza i quattro sistemi stellari che contengono le dodici colonie. Alla lunga molti scontri minori diverranno noiosi e la risoluzione automatica diverrà quasi d’obbligo. Va detto tuttavia che per gli amanti della difficoltà ci si potrà spingere molto oltre grazie alla modifica di determinati parametri prima dell’inizio di una nuova campagna. L’IA non è male, ma spesso sembra quasi frenata dal dare il massimo anche a difficoltà più elevate. Graficamente Battlestar Galactica Deadlock è gradevole, ma nulla di più. La colonna sonora invece va più che bene, perfettamente in linea con il prodotto originale così come gli effetti ed il comparto audio in generale. Il costo infine non è proprio irrisorio, ma quanto proposto è frutto di un buon lavoro e vale il prezzo su Steam. I DLC infine ampliano i contenuti del titolo base, integrandosi con esso piuttosto bene.

Battlestar Galactica Deadlock

7.4

Trama

6.5/10

Gameplay

7.5/10

Comparto video

7.5/10

Comparto Audio

8.0/10

Pros

  • È molto fedele alle serie del 2003
  • Si tratta di un buon strategico a turni
  • Colonna sonora azzeccata

Cons

  • Graficamente si poteva fare qualcosina di più
  • La storia è relativamente interessante