Tempo di lettura: 3 minuti

Di nuovo contro i Cyloni!

Tempo fa avevo già parlato proprio qui di Battlestar Galactica: Deadlock, strategico a turni sviluppato da Black Lab Games e prodotto da Slitherine Ltd., rimanendone colpito da come il titolo fosse veramente ben costruito e ora è il momento di vedere come si comporta l’ultima espansione: Sin and Sacrifice. Il videogioco infatti, nonostante fosse ispirato alla serie TV omonima iniziata nel 2003, si era discostato da esso per trattare piuttosto le prime guerre dell’umanità contro i Cyloni, ampliando notevolmente di mese in mese l’offerta generale.

Battlestar Galactica: Deadlock

Con Sin and Sacrifice gli squadroni di caccia hanno subito svariati miglioramenti.

Battlestar Galactica: Deadlock ha infatti ottenuto finora ben tre espansioni: Reinforcement Pack (che aggiungeva nuove unità), Operazione Anabasis, The Broken Alliance. Ognuna di esse ha aggiunto nuova caratteristiche e alle volte modalità al videogioco base, come ad esempio Operazione Anabasis che portava con sé non solo nuovi scenari di guerra, munizioni e così via, ma anche una vera e propria nuova modalità di sopravvivenza. Di tutto ciò avevamo comunque parlato già ampiamente nella recensione del gioco base, che è ancora disponibile qui.

Battlestar Galactica: Deadlock

Far sopravvivere le proprie unità agli scontri è decisivo per avere forze ben addestrate.

Cosa c’è di nuovo?

Questa è sicuramente la domanda alla quale chi è interessato aspetta una risposta. Infatti, come già detto, Sin and Sacrifice è solo l’ultimo dei quattro DLC usciti quest’anno e va a concludere la cossiddetta “season 1” di Battlestar Galactica Deadlock. Sicuramente la prima caratteristica aggiuntiva che potrete notare una volta aperto il gioco è la presenza di una nuova campagna completamente nuova. È possibile iniziare tale campagna importando già delle flotte costruite precedentemente in altre campagne o partite, quindi si può fortunatamente anche evitare il primo periodo di una partita, per alcuni noioso, in cui è necessario ricostruire ogni cosa da zero.

Battlestar Galactica: Deadlock

Assieme alla nuova campagna sono state introdotte due nuove navi, una per le Dodici Colonie ed una per i Cyloni, mentre altre due caratteristiche parecchio importanti sono: l’esperienza degli equipaggi e i danni persistenti alle navi. Se infatti precedentemente ogni nave danneggiata alla fine di uno scontro sarebbe  ritornata interamente riparata, adesso le riparazioni avranno un costo e andranno eseguite manualmente. L’equipaggio di ogni nave inoltre adesso potrà guadagnare esperienza dopo ogni battaglia alla quale sopravviverà, rendendo tali navi più efficaci negli scontri a venire. Queste due nuove aggiunte non sono “obbligatorie”, ma saranno invece attivabili all’inizio di ogni nuova partita lasciando quindi la personalizzazione al giocatore.

Battlestar Galactica Deadlock

A sinistra si può notare il nuovo sistema di esperienza per gli equipaggi delle navi.

Inoltre sono stati inseriti dettagli dai fini meramente estetici, come l’audio dei piloti dei Viper, che ora si potranno sentire comunicare fra loro per ben far comprendere al giocatore se si trovano in una situazione tragica o meno. Si tratta di qualcosa di cui si poteva fare a meno, ma, durante le azioni più affollate anche l’audio può rivestire un ruolo importante per avere una visione più ad ampio spettro dello scontro. Oltre a ciò è stato aggiunto un riproduttore per le musiche della colonna sonora in partita, nuovi sfondi per le battaglie e un migliore comportamento in battaglia degli squadroni di caccia, che li rende più autonomi.

Battlestar Galactica: Deadlock

Battlestar Galactica Deadlock si arricchisce con una nuova espansione intitolata Sin and Sacrifice che aggiunge una nuova campagna e tutta una serie di caratteristiche. Tra queste ultime sono rilevanti e ben apprezzate quelle che riguardano la personalizzazione delle partite, grazie ai danni persistenti e all’esperienza cumulabile degli equipaggi, e l’arrivo di un paio di nuove navi al già ampio insieme di unità disponibili. La solidità generale già della versione base è anche stavolta mantenuta e la campagna si dimostra più interessante delle precedenti, allo stesso livello di quella di The Broken Alliance. Battlestar Galactica: Deadlock sta per arrivare anche su Xbox One e su PS4.

Battlestar Galactica: Deadlock: Sin and Sacrifice

7.8

Trama

7.5/10

Gameplay

8.0/10

Pros

  • Campagna con storia più convincente del gioco base
  • Nuove unità
  • Caratteristiche aggiuntive che ampliano le meccaniche di gioco