Tempo di lettura: meno di un minuto

Carol Denvers e Nick Fury, senza benda e con molti più capelli.

Stando alle immagini rilasciate da Marvel Studios, Captain Marvel sarà ambientato negli anni Novanta o giù di lì. Un prequel, dunque, rispetto alle storie Marvel dell’arco narrativo principale, ossia quello degli Avengers, e l’ingresso ufficiale nel MCU di uno dei personaggi più potenti delle opere a fumetti.

La new entry eroina, interpretata dall’attrice premio oscar Brie Larson, è una Kree, razza di guerrieri valorosi e acerrimi nemici degli Skrull. E sembra che proprio questo conflitto sarà il centro gravitazionale della storia, mentre passato e presente della protagonista si alterneranno. Carol Denvers, nata due volte e con memorie di un perduto passato a tormentarla, rivelerà presto il ruolo chiave del suo potere e qualche anticipazione sul suo potenziale viene già svelata dal trailer, cosa che ha dato il via alle solite amatissime speculazioni degli appassionati.

Sembra infatti che Captain Marvel, già in questo film sulle origini, raggiungerà il suo stadio più potente, il cosiddetto Binary, come potrebbero portare a pensare i raggi d’energia da lei sprigionati. Congettura che solo la visione portà confermarci.

In ogni caso l’attesa non si prolungherà ancora per molto. Captain Marvel, scritto e co-diretto da Anna Boden e Ryan Fleck, è atteso nelle sale per il 6 marzo 2019. Nel cast insieme a Brie Larson anche Jude Law, Clark Gregg (Phil Coulson), Djimon Hounsou (Korath), Lee Pace (Ronan l’Accusatore) e tanti altri.