Tempo di lettura: 4 minuti

Le mirabolanti innovazioni del CES 2019!

Anche quest’anno al CES (Consumer Electronic Show), tenutosi a Las Vegas dall’8 all’11 gennaio, sono stati presentati numerosi gadget tecnologici all’avanguardia. Anche quest’anno la fiera ha accolto oltre 4000 espositori e 180mila visitatori provenienti da tutto il mondo. Nell’arco di questi quattro giorni, l’evento più importante al mondo per quanto riguarda l’elettronica di consumo ha regalato agli appassionati numerose invenzioni stupefacenti e, alle volte, bizzarre. Scopriamo insieme alcuni tra gli oggetti più promettenti e più strani presentati a questo CES 2019.

LG Oled R

LG-oled ces 2019

La prima menzione non può che non andare al nuovissimo televisore della LG. Infatti lo schermo da 65” arrotolabile ha entusiasmato e stupefatto tutti. Nonostante fosse stato già mostrato lo scorso anno, solo dal 2019 è entrato definitivamente sul mercato come prodotto commerciale. Questo gioiellino tecnologico ha la capacità di apparire e sparire come una serranda, grazie al suo diametro di curvatura di 15 centimetri. La domanda sorge spontanea: riuscirà a mantenere un’ottima qualità? A quanto pare sì, insieme anche alle buonissime caratteristiche tecniche, come Alpha 9, di HDMI 2.1 e di una piattaforma smart compatibile con WebOS, Alexa, Google Assistant, AirPlay e HomeKit. L’unica incognita rimanente è il prezzo.

Samsung Galaxy Fold

Samsung

Rimaniamo sulla linea degli “oggetti flessibili” presentando questo nuovo smartphone della casa coreana. Per quanto riguarda il nome, ci sono ancora dei dubbi che possa essere realmente Galaxy Fold. Ma è sicuro che nella prima metà dell’anno Samsung commercializzerà il nuovissimo Flex device. È possibile che lo smartphone sarà affiancato anche da un tablet con le stesse caratteristiche. Per cominciare verranno prodotti un milione di esemplari con form factor in stile Nokia Communicator. L’hardware sarà lo stesso del Galaxy S10, ma in più il Galaxy Fold avrà una UI speciale in grado di cambiare tipologia di utilizzo a seconda della “piegatura” che l’oggetto assumerà. Per il prezzo, sembra che si possa arrivare anche a più di 1500€, in quanto si prefigura un boom di vendite per i più “addicted” a questo tipo di innovazioni tecnologiche.

Impossible Burger 2.0

impossible-burger

Presentiamo la prima stranezza. Sembra impossibile poter collegare un hamburger al mondo tecnologico, ma in realtà di tecnologia in questo panino ve ne è moltissima. L’azienda statunitense Impossible Food è infatti riuscita a creare un hamburger completamente vegetale ma che, al gusto, ricorda in tutto e per tutto la “basilare” carne di manzo. Questa versione 2.0 dell’Impossible Burger ha permesso di eliminare il glutine e di donare alla “carne vegetale” le stesse quantità di ferro e proteine di un normale hamburger di carne. D’ora in poi, con questa innovazione tutta tecnologica, sarà possibile mangiare un “hamburger al gusto hamburger” ma senza colesterolo e con sole 240 calorie.

Hyundai Elevate

hyundai-elevate

Forse l’innovazione più strabiliante e incredibile del CES 2019

è stata portata dalla Hyundai Motor Company. Si tratta di una macchina-robot, la Hyundai Elevate, la quale presenta delle gambe allungabili. Non si tratta di un veicolo per la vita di tutti i giorni, ma piuttosto di un vero e proprio “robot” pensato per intervenire nelle situazioni di difficoltà (come quelle che si hanno dopo disastri naturali e ambientali) e salvare più vite possibili. Elevate ha quindi voluto unire le tecnologie delle automobili con quelle della robotica e creare un oggetto di estrema utilità per le operazioni di soccorso. Il prototipo è dotato di una tecnologia modulare che consente di cambiare carrozzeria a seconda delle necessità, mentre le gambe dispongono di cinque gradi di libertà per affrontare diversi tipi di terreno. Queste possono anche ripiegarsi, e consetire quindi un risparmio energetico non indifferente.

LG HomeBrew

lg-homebrew

Altro gioiellino della LG, altro device più che stravagante. Questa volta la casa di produzione coreana strizza l’occhio agli amanti dell’alcool, e in particolar modo della birra. LG HomeBrew è infatti una macchina pensata per distillare la birra direttamente e comodamente da casa. È basata su un sistema di capsule che contengono malto, lievito, olio di luppolo e aromi (Nespresso, What Else? LG HomeBrew! – ndr). Sicuramente il suo punto di forza è la pulizia, in quanto le capsule permettono di sporcare molto di meno dei tradizionali sistemi di produzione della birra. Inoltre il device dispone di un sistema di auto-igenizzazione molto utile. Le prime birre in capsule disponibili saranno l’IPA, la Pale Ale, la Stout, la Witbier e la Pilsner.

Vive Pro Eye

htc-vive-pro-eye

Un’altra novità decisamente interessante è rappresentata dal visore per la realtà virtuale Vive Pro Eye. La particolarità principale di questo visore è il tracciamento degli occhi. Questa feature è legata al rendering foveated, che riduce la messa a fuoco nei punti in cui non si guarda, consente un grande risparmio di potenza di calcolo e anche l’utilizzo di nuovi effetti legati alla fedeltà dell’esperienza visiva.

Alienware Area-51m

alienware-area-51m

Alienware ha convinto veramente tutti a questo CES 2019, grazie al suo nuovo notebook pensato per il “desktop replacement” Area-51m. Il gioiellino della affiliata di Dell presenta una tecnologia veramente interessante: schermo da 17,3 pollici full HD con refresh da 60/144 Hz, CPU Intel Core di nona generazione, GPU GeForce RTX di Nvidia, fino a 64GB di RAM e massimo 2TB di spazio di archiviazione in RAID 0. Ovviamente il punto di forza di questo novissimo Area-51m è la possibilità di cambiare alcuni componenti che lo formano, come CPU, RAM e GPU. Il prezzo è purtroppo molto elevato, intorno ai 2549$ (pare che verranno commercializzate alternative meno costose), ma questo non sembra aver spaventato gli appassionati, soprattutto i videogiocatori incalliti.

Wizama SquareOne

squareone

Cocludiamo la carrellata di novità tecnologiche del CES 2019 con un oggettino niente male, uno dei migliori sul piano innovativo. Si tratta di Wizama SquareOne, un device che fonde il mondo dei giochi da tavolo con quello delle console. È composto da un touch screen, un set di segnalini, delle carte speciali, un dado ed un track che ha anche la funzione di  controller. Il prezzo è stato fissato sui 499$, e viene venduta con ben 8 giochi inclusi.

Fonte