Tempo di lettura: 2 minuti

Perché giocare in compagnia è molto meglio

Come potete leggere dalla mia recensione sul DLC di Destiny 2: I Rinnegati, è ben chiaro che il gioco non è per nulla esente da difetti. Ho dato voti ben più alti ad altri titoli e se dovessi eleggere il miglior gioco dell’anno in base al livello qualitativo generale indubbiamente sceglierei Red Dead Redemption 2.

E allora perché scegliere Destiny 2? Perché è semplicemente il titolo che mi ha fatto divertire di più, non tanto per i contenuti in se, ma per la gente con cui ci ho giocato. Tutti individui che prima di Destiny non conoscevo, ma che grazie “all’obbligo” che impone il titolo di giocare insieme ad altri, per usufruirne al massimo del potenziale, sono diventate cari amici.

Il sentirsi ogni giorno per svolgere le più disparate attività, anche quelle più semplici, risulta quasi una droga. Ma ciò che rimarrà per sempre nel mio cuore è il riuscire a superare le sfide più ardue tutti assieme: Penso non dimenticherò mai la nottata passata nell’incursione Ultimo Desiderio nel tentativo di sconfiggere il Boss finale Riven. Più di 6 ore a provare e riprovare senza successo, e poi improvvisamente, alle 2 di mattina, riesce il miracolo. Le urla a malapena soffocate miste alle risate di gioia sono qualcosa di speciale, che ben pochi giochi riescono a darti.

C’è da specificare che Destiny 2 è un titolo di fine 2017, ma è nel 2018, che il titolo ha cominciato ad ingranare. Inizialmente risultava eccessivamente semplificato e con pochissimi contenuti a disposizione. La prima espansione: La Maledizione di Osiride fu un fiasco totale, facendo rischiare il collasso totale al gioco. Per fortuna La Mente Bellica riuscì ad aggiustare leggermente il tiro ma fu con I Rinnegati che Destiny 2 sbocciò completamente. La quantità e la qualità dei contenuti andavano a braccetto nonostante alcuni evidenti difetti continuavano a rimanere.

Il Season Pass di quest’anno serve a mantenere la community attiva nonostante la portata principale resti I Rinnegati. Il DLC Armeria Nera, uscito ad inizio Dicembre, risulta essere molto piccolo, senza una storia e con contenuti basati sul grinding. Nonostante ciò, grazie alla base costruita in precedenza, è comunque abbastanza godibile.

La speranza è che i DLC futuri mantengano una buona qualità, perché comunque è ancora molto semplice ricadere nel barato, ma io sono abbastanza fiducioso che casa Bungie abbia imparato dai suoi errori.

A conti fatti, non è il gioco che ci ha divertiti di più a doversi meritare il GOTY? Nonostante i chiari difetti e nonostante ci siano giochi qualitativamente migliori, se questo titolo ti ha dato ciò che altri non sono riusciti a darti, non è legittima come scelta?

Quindi è al mio clan che dedico questo articolo, ai miei Polli di Cayde (si, il nome è abbastanza stupido). Li ringrazio per avermi tenuto compagnia quest’anno e per avermi fatto divertire così tanto, sperando di passare un altro anno ad uccidere alieni dalla dubbia origine.