Tempo di lettura: 1 minuto

Il furto più grande di sempre!

È notizia recente il furto di oltre 773 milioni di e-mail e relative password da parte di ignoti secondo quanto dichiarato da Troy Hunt, che da anni tiene ormai traccia di tutti i reati di questa tipologia che avvengono in rete. Tramite il suo sito HaveIBeenPwned si può scoprire se la credenziali relative alla nostra e-mail sono state trafugate da qualcuno. Questi dati rubati sono stati caricati in rete, per altro senza troppi fronzoli, su archivi utilizzati da tutti simili al ben noto Dropbox o OneDrive.

Troy Hunt

Si tratta di uno dei furti più grandi in assoluto della storia della rete e il nome assegnato all’archivio di file, #1 Collection, fa presupporre che in giro ce ne siano molti altri. Troy Hunt è un volto piuttosto affidabile quando si parla di sicurezza informatica e in siti come questo potrete trovare traccia degli svariati furti effettuati nel tempo dalle più svariate persone ed associazioni.

La prudenza non è mai troppa quindi, se per caso compariste tra le e-mail “bucate”, sarebbe opportuno cambiare la propria password e continuare a prestare attenzione ad eventuali accessi anomali o strani. Ovviamente la maggior parte di voi utenti della rete può stare tranquillo se all’interno della vostra casella di posta poco vi è di sensibile, senza contare che furti di questo tipo vengono fatti espressamente per danneggiare aziende o personalità importante e raramente contro una singola persona comune. Nonostante questo invitiamo chiunque legga a fare dei controlli e a evitare sempre che dati sensibili finiscano in rete perché una volta caricati difficilmente si torna indietro.

Fonte