Tempo di lettura: 4 minuti

Successo di Microsoft?

Eccoci finalmente a metà giugno, le vacanze sono iniziate per gli studenti e con essi pure gli esami, ma pochi giorni fa è terminata anche l’E3 2019, la più importante fiera dei videogiochi, che quest’anno non ha avuto la partecipazione di Sony, uno dei marchi storici della fiera losangelina. Facciamo quindi il punto di quanto è stato annunciato e detto nell’assolata Los Angeles, cercando di trarre le giuste conclusioni. Questa sarà il primo di due articoli dedicati all’E3 2019 che cercheranno di riassumere quanto accaduto.

E3

EA dove sei?

Come ogni anno vi sono state molteplici conferenze, generalmente legate ad importanti aziende, alcune delle quali separate formalmente dall’E3 2019, ma che poi di fatto ne fanno parte. Partiamo dunque con EA, che ha mostrato molto poco nella sua conferenza, abbandonando anche titoli piuttosto recenti coinvolti nella bufera post-lancio. Parlo ovviamente di Anthem, che ha subito forti critiche dal pubblico e che stavolta non ha mostrato assolutamente nulla, neanche il minimo aggiornamento. Largo spazio ha invece avuto Star Wars Jedi: Fallen Order, che è poi ritornato in altre conferenze e del quale abbiamo parlato approfonditamente in questo articolo che vi invito a leggere. Dopo l’annuncio di Respawn Entertainment è importante segnalare quello di FIFA 20, che vede il ritorno di FIFA Street, anche se molto poco si è potuto vedere del gioco. Sono stati inoltre mostrati nuovi aggiornamenti e DLC per Battlefield V, Apex Legends. Ha avuto grande spazio nella conferenza inoltre una nuova espansione per The Sims 4, che vedrà i nostri sims avere a che fare con la vita su un’isola, in perfetta atmosfera vacanziera. In sostanza il tutto è stato poco accattivante, con pochissime interessanti e sostanziali novità, con l’esclusione del già annunciato titolo su Star Wars.

Microsoft, il passo che ci voleva?

Sicuramente è stata una delle conferenze più discusse e meglio riuscite di tutta la fiera, dal momento che sono stati presentati all’incirca sessanta videogiochi, alcuni già noti ed altri invece totalmente nuovi. Ritornano con un nuovo trailer-gameplay The Outer Worlds, di Obsidian Entertainment, e Ori and the Will of the Wisps, di Moon Studios. Ninja Theory, recentemente acquistata da Microsoft, propone Bleeding Edge, titolo multigiocatore da 4 vs 4, mentre è in arrivo una specie di GDR basato sul mondo di Minecraft, noto come Minecraft DungeonsBlair Witch sarà invece un thriller/horror in prima persona in arrivo il 30 agosto, Gears 5, che si è sbottonato molto più che in passato e che arriverà il 10 settembre, Dying Light 2 arriverà la prossima primavera, mentre Borderlands 3 di Gearbox giungerá il 13 settembre. Mostrati anche un nuovo trailer cinematografico di Cyberpunk 2077, sulla bocca di tutti per la presenza di Keanu Reeves, Psychonauts 2 di Tim Schafer, Flight Simulator ed il nuovo Tales of Arise, della serie Tales of. È stato poi dato spazio a moltissimi videogiochi indipendenti e non, tra i quali citiamo: Dragon Ball Z: Kakarot, Lego Star Wars: The Skywalker Saga, RPG Time: The Legend of Wright, Gears POP!, Spritfarer, Felix the Reaper, Way to the Woods, Battletoads, Blazing Chrome, Totally Accurate Battle Simulator, Killer Queen Black, Unto The End, 12 Minutes e Age of Empires II: Definitive Edition. Largo spazio è stato dato al servizio in abbonamento, Xbox Game Pass, che presenta nuove novità ed un gran numero di nuovi videogiochi che  neentreranno a far parte. Già tempo fa abbiamo parlato in un articolo relativo a Stadia di questi servizi ad abbonamento. Annunciati infine il nuovo progetto di From Software in collaborazione con George R.R. Martin intitolato Elden Ring e Scarlett, la nuova Xbox in arrivo a Natale 2020. Mostrato un trailer per l’espansione del deludente State of Decay 2, intitolata Heartland. In chiusura la conferenza ha mostrato un altro trailer , ancora purtroppo, cinematografico di Halo Infinite, informando inoltre il pubblico che sarebbe stato presente al lancio di Scarlett. Nessuna notizia di Age of Empires IV.

Halo Infinite

Bethesda nel post-Fallout 76

Dopo il fallimento eclatante di Fallout 76, Bethesda doveva necessariamente riprendere la fiducia del pubblico in questa E3 2019. L’azienda infatti propone una nuova espansione gratuita per Fallout 76, Wastelanders, che rinuncia all’idea iniziale sul titolo proponendo una campagna vera e propria con i tanto agognati PNG assieme ad una modalità battle-royale.  Annunciata un’espansione per Rage 2, Rise of the Ghost, mentre sono stati mostrati nuovi dettagli su Doom Eternal, assieme alla data di uscita, il 22 novembre. Dopo l’esperienza non proprio entusiasmante di The Evil Within, Shinji Mikami ritorna con Ghostwire Tokyo, mentre Arkane Studios presenta Death Loop. Entrambi i nuovi titoli sono stati mostrati con trailer cinematografici, ma le premesse sembrano piuttosto interessanti. Peccato per alcuni momenti bassi durante la conferenza, legati soprattutto ad annunci non particolarmente azzeccati, come il titolo per telefoni cellulari su Commander Keen. In fondo potete consultare una tabella riassuntiva di alcuni dei titoli proposti, tra i quali sono incluse sopratutto le produzioni maggiori, e quanto effettivamente noi della redazione di Qdss.it siamo interessati ad esse.

Death Loop

 

Azienda Titolo Data di uscita Ci piace?
Respawn Entertainment (EA) Star Wars Jedi: Fallen Order 15 novembre 2019
EA Sports (EA) FIFA 20 27 settembre 2019
Obsidian Entertainment (Microsoft) The Outer Worlds 25 ottobre 2019
Moon Studios (Microsoft) Ori and the Will of the Wisps 11 febbraio 2020
Ninja Theory (Microsoft) Bleeding Edge ignota
Mojang AB (Microsoft) Minecraft Dungeons secondo quadrimestre 2020
Epic (Microsoft) Gears 5 10 settembre 2019
Techland Dying Lights 2 primo o secondo quadrimestre 2020
Bloober Team Blair Witch ignota
CD Projekt RED Cyberpunk 2077 16 aprile 2020
Double Fine (Microsoft) Psychonauts 2 2020
From Software Elden Ring ignota
343 Industries (Microsoft) Halo Infinite quarto quadrimestre 2020
Id Software (Bethesda) Doom Eternal 22 novembre 2019
Arkane Studios (Bethesda) Death Loop ignota
Tango Gameworks (Bethesda) Ghostwire Tokyo ignota
Avalanche Studios (Bethesda) Rise of the Ghost (espansione di RAGE 2) ignota
Deskworks RPG Time 2020
Thuder Lotus Games Spiritfarer ignota
Gearbox Software Borderlands 3 13 settembre 2019
DLaLa Studios (Microsoft) Battletoads 2019
Microsoft Flight Simulator 2020
Bandai Namco Entertainment Tales of Arise 2020
CyberConnect2 (Bandai) Dragon Ball Z: Kakarot 2020

Legenda: Quanto siamo interessati?

  • Per niente
  • Poco
  • Molto

L’interesse ai titoli della tabella soprastante è di tutta la redazione di Qdss.it a cui è stato proposto un quesito con le tre possibilità di scelta presenti nella legenda. Tale valutazione non è indice di qualità del prodotto, ma solo di interesse puramente personale.