Tempo di lettura: 1 minuto

Il Nord non dimentica!

Mentre Field of Glory: Empires, del quale vi invitiamo a leggere la nostra anteprima a questo link, si avvicina alla sua data di uscita definitiva, ecco che arriva anche il quinto DLC per Field of Glory II che aggiunge nuove fazioni, unità e missioni. Il titolo di questa nuova espansione Wolves at the Gates e si focalizza su diciannove armate dell’alto medievo, tra le quali figurano: Vichinghi, Magiari, Navarra, Normanni, Scozzesi, Rus’ di Kiev e molti altri.

Field of Glory II

In totale si avranno a disposizione ben 55 nuove unità e sei battaglie epiche, vere e proprie sfide per i giocatori. Sono state inoltre aumentate le possibilità di personalizzazione del gioco base e nuove caratteristiche per gli alleati sono state aggiunte. È bene inoltre precisare che ogni fazione avrà a sua disposizione maggiori possibilità per le proprie armate, grazie alle numerosissime unità che vanno a delineare eserciti di periodi storici differenti, ma appartenenti ad una stessa civiltà. È stata anche ampliata la modalità sandbox campagna, che ora include 281 eserciti comprese le espansioni.

Field of Glory II

Le sei battaglie storiche proposte in Field of Glory II Wolves at the Gates sono: Yarmouk (636 d.C.), Ashdown (871 d.C. Anglosassoni vs Vichinghi), Apamea (998 d.C. Bizantini vs Egizi Fatimidi), Chach (1001 d.C.), Clontarf (1018 d.C.), Lechfeld (955 d.C.), ognuna delle quali è giocabile da entrambi i fronti. Ricordiamo infine che per poter giocare a quesot DLC è necessario possedere il gioco base e che Field of Glory II sarà fondamentale anche per poter giocare le battaglie a turni all’interno dello strategico di più ampio respiro Empires, di prossima uscita su Steam.

Field of Glory II

CS