Tempo di lettura: 2 minuti

“I marchi sono le nuove star di Hollywood. Per Tetris abbiamo una storia che lo rende molto più fantasioso”. Queste le prime parole con cui Larry Kasanoff, amministratore delegato della Threshold Entertainment, in un’intervista al Wall Street Journal, ha annunciato la produzione di un film ispirato a Tetris. Sì, avete capito bene: Tetris.

Tetris

“È un film fantascientifico gigantesco ed epico. Non è un film con un gruppo di linee che vanno in giro. Non abbiamo intenzione di mettere i piedi alle forme geometriche” prosegue Kasanoff nell’intervista.  “Tutti sanno che Tetris è uno dei titoli più conosciuti e più amati nel mondo, quello che ancora non conoscono, però, è questa epica storia di fantascienza che stiamo per raccontare”.

La Threshold Entertainment cavalca quindi l’onda, sempre più alta negli ultimi anni, dei film ispirati a videogiochi. Un’operazione che dal punto di vista economico fornisce un ritorno sicuro, dato dai fan di una data saga videoludica che non vedono l’ora di poter ammirare i propri eroi sul maxi-schermo. Tra l’altro, la Threshold non è nuova a pellicole basate su videogiochi, essendo la major che si è occupata della produzione del film ispirato a “Mortal Kombat”. Peccato che quest’ultimo non abbia avuto molto successo nemmeno tra i fan della serie di picchiaduro in questione.

Tetris

Henk Rogers, fondatore di “The Tetris Company” ha affermato: “Quello che è partito come un semplice puzzle game per computer 30 anni fa, oggi è parte della nostra coscienza globale, connettendo persone di tutte le età e background e nutrendo il nostro innato desiderio di creare ordine dal caos. Non vediamo l’ora di re-immaginare con Threshold Entertainment la comune esperienza e mostrare questo nuovo universo su Tetris”.

Sarebbe ovviamente difficile ed ingiusto dare, a priori, giudizi su questa pellicola e su questo progetto ai limiti della follia, ma sicuramente sarà un’impresa ardua creare una trama fantascientifica che non trasformi Tetris in un mero contorno, utile solo ad attirare i videogiocatori al cinema. Non ci resta che sperare che questo film non diventi una macchia sul puzzle game più famoso della storia.