Tempo di lettura: 2 minuti

Il castello Netflix-Marvel sta iniziando a cadere?

Netflix si è fatta conoscere nel mondo con alcune certezze che sono sempre state House of Cards, Orange is the New Black e poi le produzioni Marvel sui Difensori, su Daredevil, Jessica Jones, Iron Fist e Luke Cage. Nel giro di poche settimane però tutte le certezze sembrano crollare: House of Cards e Orange is the New Black hanno annunciato che termineranno con la prossima stagione e mentre uscita la terza stagione di Daredevil, Netflix ha deciso di cancellare Iron Fist e Luke Cage dopo sole due stagioni.

Le notizie che arrivano dagli Uniti in relazione alla cancellazione di Luke Cage raccontano di una sempre più forte freddezza tra Netflix, Marvel e ABC Signature che realizza le serie con Marvel Tv. L’idea allora è quella che possano trasferirsi e dare più importanza alla piattaforma di streaming della Disney, ma sarebbe un pensiero per certi versi sbagliato perché non c’è una diretta conseguenza tra la futura piattaforma e le recenti cancellazioni. Sicuramente i film Marvel, almeno negli Stati Uniti, si sposteranno sulla piattaforma ma le serie tv, soprattutto considerando che si tratta di co-produzioni, resteranno su Netflix, inoltre Disney non può intervenire su contratti in essere.

La cancellazione di Iron Fist, però, non era stato accompagnato da particolari retroscena, mentre per Luke Cage sì e secondo quanto riporta Deadline questa è frutto della decisione di ridurre i costi e soprattutto di pesanti contrasti fra le parti, sceneggiatori e produttori in primis. Il comunicato stampa fatto da Marvel e Netflix serve a ringraziare tutte le parti coinvolte, cast, showrunner e tutto lo staff, ma la chiusura arriva a sorpresa. Lo showrunner Cheo Hodari Coker stava lavorando alla terza stagione da sei mesi con il suo staff, scrivendo sceneggiatura e raccogliendo suggerimenti sia da Netflix che da Marvel. Mike Colter, il protagonista, era ancora sotto contratto ma sembra che in sole 48 ore tutto sia crollato. Sembra che addirittura le sceneggiature per i primi 5 episodi di una terza stagione progettata in 10 episodi sarebbero state consegnate proprio questa settimana portando alla richiesta di forti modifiche, nonostante includessero le annotazioni sia di Netflix che di Marvel.

Appena un mese fa tutta la produzione era stata fermata per una settimana per permettere a Marvel Tv e gli sceneggiatori di trovare la formula giusta per la prevista riduzione da 13 a 10 episodi. Questo però aveva portato Netflix a chiedere dei cambiamenti nello staff creativo, portando come unica decisione possibile la cancellazione dello show. Al momento, quindi, restano Daredevil appena rilasciato, Jessica Jones 3 e The Punisher 2. Daredevil sta riscuotendo un enorme successo e questo è fondamentale per comprendere lo stato dei rapporti tra Marvel e Netflix.