Tempo di lettura: 5 minuti

Candidature inaspettate e molti su Twitter: “Hanno raggiunto i limiti dell’assurdo”

A distanza di pochi giorni dalle premiazioni della critica per i Golden Globes, si torna a parlare di premi, gli Oscar 2019, e a sfoderare hashtag più o meno lusinghieri sui social. Ci sono anni buoni e anni cattivi, in cui il popolo del web dà ben poca risonanza agli Academy Awards o in cui l’Italia si ritrova miseramente indietro nelle proiezioni dei film in lizza per le statuette. Questo sembra dunque essere un anno buono: di commenti a tutto spiano, bei film e qualche sorpresa.

A battersela a suon di nomination sono proprio due film e due registi stranieri: Roma di Alfondo Cuaron e The Favourite del greco Yorgos Lanthimos, con dieci a testa. Accanto a questi, nell’ambitissima categoria del Miglior Film, compaiono: A Star is Born, Vice (entrambi con 8 candidature in tutto), Black Panther (con 7, sorpresa delle sorprese), l’impronunciabile e molto discusso BlacKkKlansman di Spike Lee (6, tra cui miglior regia e miglior sceneggiatura non originale), Bohemian Rhapsody e Green Book (entrambi con 5 nomination).

Oscar 2019

Sui social si punta il dito sui grandi assenti dalle categorie più importanti, come First Man, la pellicola di Damien Chazelle con Ryan Gosling nei panni dell’astronauta Neil Armstrong, ma soprattutto ci si scontra per pronostici e pareri sulle candidature. “Hanno raggiunto i limiti dell’assurdo” scrive qualcuno su Twitter riferendosi in particolare alle nomination per Miglior Attrice a Lady Gaga o alle tante (senza precedenti per un cine-fumetto) per Black Panther.

Nemmeno Angelina Jolie è mai stata nominata come miglior attrice protagonista”, scrive infatti qualcun altro (anche se l’attrice è stata nominata come miglior attrice per Changeling, ndr). “Ma che sostanze hanno assunto prima di fare le nominations”, twitta un altro. E c’è anche chi fa dell’ironia: “Dopo Lino Banfi all’Unesco non mi stupirebbe Lady Gaga vincitrice del premio come miglior attrice protagonista”.

Al di là di polemiche e sarcasmo non ci resta che aspettare il 24 febbraio, data ufficiale delle premiazioni, per sapere cosa ne sarà dei vari film e se sperare in obiettività e critica consapevole, aspetti spesso dibattuti per quanto riguarda gli Oscar vista la composizione della giuria votante.

L’Academy è infatti composta non da critici, ma dagli stessi addetti ai lavori, di certo esperti e molti dei quali (su oltre 6mila componenti) personaggi illustri, grandi registi e pilastri della storia del cinema mondiale. Esperti e in grado di essere obiettivi e distaccati sì, ma spesso, per forza di cose, veicolati da forti interessi e da logiche sicuramente molto lontane e a noi sconosciute. Sarà stato forse questo a far gridare all’assurdità molti appassionati di tutto il mondo? È davvero così fuori dal seminato nominare una cantante, (secondo il mio onestissimo parere di ultima delle voci in capitolo) reduce di una splendida e toccante performance, come miglior attrice? Lasciamo questi spunti.

Oscar 2019

Prima di lanciarci a capofitto in nuovi commenti e dibattiti, eventualmente cinguettando anche noi, riportiamo di seguito la lista delle nominees divise in 24 categorie. Buona lettura e soprattutto buona visione!

 

MIGLIOR FILM

A Star is Born

BlacKkKlansman

Black Panther

Bohemian Rhapsody

La favorita

Green Book

Roma

Vice

 

MIGLIOR REGIA

Adam McKay, Vice

Alfonso Cuarón, Roma

Pawel Pawlikowski, Cold War

Spike Lee, BlacKkKlansman

Yorgos Lanthimos, La favorita

 

Oscar 2019

 

MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA

Bradley Cooper, A Star Is Born

Christian Bale, Vice

Rami Malek, Bohemian Rhapsody

Viggo Mortensen, Green Book

Willem Dafoe, Sulla soglia dell’eternità

 

MIGLIOR ATTRICE PROTAGONISTA

Glenn Close, The Wife

Lady Gaga, A Star Is Born

Melissa McCarthy, Can You Ever Forgive Me?

Olivia Colman, La favorita

Yalitza Aparicio, Roma

 

MIGLIOR FILM D’ANIMAZIONE

Gli Incredibili 2

Isola dei Cani

Mirai

Ralph Spacca Internet

Spider-Man: Into the Spider-Verse

 

Oscar 2019

 

MIGLIOR DOCUMENTARIO

Free Solo

Hale County this morning, this evening

Minding the gap

Of fathers and sons

RBG

 

MIGLIOR FILM STRANIERO

Germania, Never Look Away

Giappone, Shoplifters

Libano, Capernaum

Messico, Roma

Polonia, Cold War

 

Oscar 2019

 

MIGLIOR SCENEGGIATURA ORIGINALE

First Reformed, Paul Schrader

Green Book, Nick Vallelonga, Brian Hayes Currie, Peter Farrelly

La favorita, Deborah Davis e Tony McNamara

Roma, Alfonso Cuaron

Vice, Adam McKay

 

MIGLIOR CORTOMETRAGGIO DOCUMENTARIO

Black Sheep

End Game

Lifeboat

A night at the garden

Period. End of sentence

 

MIGLIOR CANZONE

All The Stars“, Black Panther

I’ll Fight“, RBG

Shallow“, A Star is Born

The Place Where Lost Things Go“, Il ritorno di Mary Poppins

When A Cowboy Trades His Spurs For Wings“, La ballata di Buster Scruggs

 

MIGLIOR SCENEGGIATURA NON ORIGINALE

BlacKkKlansman, Spike Lee

La ballata di Buster Scruggs, Joel e Ethan Coen

Can you ever forgive me?, Nicole Holofcener e Jeff Witty

Se la strada potesse parlare, Barry Jenkins

A Star is born, Eric Roth, Bradley Cooper, Will Fetters

 

Oscar 2019

I film nominati per la categoria MIGLIOR SCENEGGIATURA NON ORIGINALE

 

MIGLIOR TRUCCO E ACCONCIATURE

Border, Goran Lundstrom e Pamela Goldammer

Maria Regina di Scozia, Jenny Shircore, Marc Pilcher e Jessica Brooks

Vice, Greg Cannom, Kate Biscoe e Patricia DeHaney

 

MIGLIORE SCENOGRAFIA

Black Panther, Hannah Beachler e Jay Hart

La favorita, Fiona Crombie e Alice Felton

First Man, Nathan Crowley e Kathy Lucas

Il ritorno di Mary Poppins, John Myhre e Gordon Sim

Roma, Eugenio Caballero e Barbara Enriquez

 

Oscar 2019

Il ritorno di Mary Poppins (2018 – Disney)

 

MIGLIORI EFFETTI SPECIALI

Avengers: Infinity War, Dan DeLeeuw, Kelly Port, Russell Earl e Dan Sudick

Cristopher Robin, Christopher Lawrence, Michael Eames, Theo Jones e Chris Corbould

First Man, Paul Lambert, Ian Hunter, Tristan Myles e J.D. Schwalm

Ready Player One, Roger Guyett, Grady Cofer, Matthew E. Butler e David Shirk

Solo: A Star Wars Story, Rob Bredow, Patrick Tubach, Neal Scanlan e Dominic Tuohy

 

MIGLIOR FOTOGRAFIA

Cold War, Lukasz Zal

La favorita, Robbie Ryan

Never look away, Caleb Deschanel

Roma, Alfonso Cuaron

A Star is Born, Matty Libatique

 

Oscar 2019

 

MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA

Amy Adams, Vice

Emma Stone, La favorita

Regina King, Se la strada potesse parlare

Rachel Weisz, La favorita

Marina de Tavira, Roma

 

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA

Adam Driver, BlacKkKlansman

Mahershala Ali, Green Book

Richard E. Grant, Can You Ever Forgive Me?

Sam Elliott, A Star is Born

Sam Rockwell, Vice

 

MIGLIORI COSTUMI

La ballata di Buster Scruggs, Mary Zophres

Black Panther, Ruth E. Carter

La Favorita, Sandy Powell

Il ritorno di Mary Poppins, Sandy Powell

Maria Regina di Scozia, Alexandra Byrne

 

Oscar 2019

I film nominati per la categoria MIGLIORI COSTUMI

 

MIGLIOR MONTAGGIO

BlacKkKlansman, Barry Alexander Brown

Bohemian Rhapsody, John Ottman

Green Book, Patrick J. Don Vito

La favorita, Yorgos Mavropsaridis

Vice, Hank Corwin

 

MIGLIOR COLONNA SONORA ORIGINALE

Black Panther, Ludwig Goransson

BlacKkKlansman, Terence Blanchard

Se la strada potesse parlare, Nicholas Britell

L’isola dei cani, Alexandre Desplat

Il ritorno di Mary Poppins, Marc Shaiman

 

MIGLIOR CORTOMETRAGGIO DI ANIMAZIONE

Animal Behaviour

Bao

Late Afternoon

One small step

Weekends

 

MIGLIOR CORTOMETRAGGIO

Detainment

Fauve

Mother

Marguerite

Skin

 

MIGLIOR SONORO

Black Panther, Benjamin A. Burtt e Steve Boeddeker

Bohemian Rhapsody, John Warhurst e Nina Hartstone

First Man, Ai-Ling Lee e Mildred Iatrou Morgan

A Quiet Place, Ethan Van der Ryn ed Erik Aadahl

Roma, Sergio Diaz e Skip Lievsay

 

Oscar 2019

 

MIGLIOR MONTAGGIO SONORO

Black Panther, Steve Boeddeker, Brandon Proctor e Peter Devlin

A Star is Born, Tom Ozanich, Dean Zupancic, Jason Ruder e Steve Morrow

Bohemian Rhapsody, Paul Massey, Tim Cavagin e John Casali

First Man, Jon Taylor, Frank A. Montaño, Ai-Ling Lee e Mary H. Ellis

Roma, Skip Lievsay, Craig Henighan e Jose Antonio Garcia

 

La lista termina qui. Ricordando ancora una volta il 24 febbraio come data delle premiazioni, vi invitiamo a scriverci cosa ne pensate delle nomination e i vostri pronostici nei commenti su Facebook.