Tempo di lettura: 4 minuti

Benvenuti nella regione di Galar.

Internet si è scatenato in pochissimo tempo, dopo l’annuncio ufficiale di Pokémon Spada e Scudo e sono subito accresciute le supposizioni ed analisi dei titoli di casa Nintendo. Quante volte avete visto il trailer di lancio? Forse vi sarà sfuggito qualche dettaglio…

Prima di analizzare il trailer di Pokémon Spada e Pokémon Scudo, diamo un’occhiata agli starter di questa ottava generazione che sono stati presentati ufficialmente all’interno del trailer stesso e non per vie più ufficiose tramite dei leak, come gli anni passati.

Il primo pokémon è Scorbunny, un coniglio di tipo fuoco che viene presentato con una personalità dinamica, forse tendente all’iperattività. Dal trailer e dalle primissime immagini ufficiali possiamo notare come esso abbia qualcosa simile a delle medicazioni sul muso e sotto le zampe. Questo potrebbe essere un indizio visivo sul fatto che Scorbunny possa essere di tipo fuoco-lotta, oppure che possa avere degli attacchi di fuoco che prevedono la manipolazione di sfere infuocate.

Subito dopo si passa alla conoscenza di Sobble, una lucertola di tipo acqua che sembra avere abilità mimetiche, oltre che un comportamento apparentemente opposto a quello di Scorbunny. Già dai primi istanti infatti, Sobble sembra distinguersi per il suo aspetto che esprimerebbe una personalità estremamente cauta e forse paranoica.

Grookey invece è lo starter tipo erba, che sembra avere una personalità più equilibrata, senza farsi mancare quel pizzico di curiosità verso ciò che lo circonda. Nella sequenza di presentazione del trailer si può vedere come Grokkey utilizzi un’abilità curativa verso dei ciuffi d’erba precedentemente bruciati da Scorbunny. L’uso di abilità di questo tipo è piuttosto comune tra i pokémon di tipo erba, ma forse Grookey riserverà qualche trucchetto in più?

Ritornando al trailer di lancio: esso si apre presentando rapidamente quella che potrebbe essere una delle prime città che incontreremo una volta iniziata l’avventura. Dopo una breve carrellata in avanti, possiamo notare alcuni dettagli delle case e un edificio che sembrerebbe una palestra, ma come vedremo più avanti, in realtà è qualcosa di molto più importante.

Nell’inquadratura successiva vediamo la casa del nostro protagonista, in un ambiente che non sembra essere tipico di una grande città, con arbusti e piante che circondano l’edificio. I secondi successivi sono dedicati alla presentazione dell’aspirante allenatore e allenatrice che saranno scelti per vivere l’avventura di Pokémon Spada e Scudo, mostrando inoltre il livello di dettagli dell’ambiente di gioco, con delle inquadrature che mostrano ambienti facilmente riconoscibili anche nelle immagini ufficiali che presentano la regione di Galar passando dall’aperta campagna, attraversando un bosco immerso nella nebbia, fino ad arrivare in ciò che sembra una città-fabbrica.

Durante questa fase di presentazione del mondo di gioco, viene riproposta l’enorme struttura vista poco prima, la quale sembra essere più un vero e proprio stadio che una classica palestra pokémon. A confermare questa teoria ci sono degli elementi come il logo rappresentante una foglia e il simbolo sull’ingresso principale. Entrambi gli elementi possono infatti essere rivisti in una sequenza successiva del trailer, dedicata proprio ai combattimenti tra pokémon ed ambientata in uno stadio, proprio lo stesso su cui ci siamo soffermati più volte. Sarà forse una modalità di lotta tra allenatori? Oppure saranno dei normali combattimenti ma svolti durante una competizione particolare?

Dopo altre brevi sequenze panoramiche, il trailer ci anticipa come vivremo i combattimenti in Pokémon Spada e Scudo. I primi secondi mostrano la nostra aspirante allenatrice camminare nell’erba alta fino ad incontrare un pokémon selvatico, dando così inizio al combattimento. Segue una sequenza che mostra la cattura tramite la poké ball e l’incontro con gli sfidanti allenatori, fino a mostrare alcuni attacchi di vari pokémon durante i combattimenti, inclusa una lotta ambientata all’interno dello stadio citato poco fa.

Il trailer poi mostra altri ambienti di gioco come una città innevata e una miniera, fino a mostrare l’immagine forse più discussa dell’intero filmato. Su una collina infatti si può distintamente notare una figura disegnata nel terreno, ritraente quasi sicuramente un pokémon leggendario di questa ottava generazione. Da subito i membri della community hanno iniziato a supporre l’aspetto di questo pokémon, così come che tipo possa essere. Alcune teorie collegano ciò che sembra essere la testa di questo essere con le teste a forma di lupo visibili sui loghi di Pokémon Spada e Scudo, suggerendo che il pokémon in questione possa avere aspetto animalesco. Altre ipotesi invece riguardano ciò che nel disegno sembrerebbe una palla di fuoco circondata da saette, che suggerirebbero un tipo fuoco-elettro, decisamente poco comune.

Il trailer termina con un ultima inquadratura agli avatar maschile e femminile del giocatore, fino a mostrare una sequenza in cui l’avatar maschile si appresta a salire sul terreno di combattimento dell’enorme stadio mostrato in più punti durante il filmato. Gli ultimi dettagli da proporvi riguardano proprio questa sequenza: su ciò che sembra essere una vera e propria divisa, ricompare il simbolo rosso e blu già visto all’esterno dello stadio. Lo stesso simbolo è inoltre ben visibile sulle locandine giapponesi di Pokémon Spada e Scudo. Già in passato l’includere un simbolo nella locandina preannunciava una meccanica innovativa all’interno del rispettivo gioco, come la megaevoluzione in Pokémon X e Y -si poteva notare una rappresentazione del DNA- e le mosse Z in Pokémon Sole e Luna -il simbolo visibile era un cristallo-. Sarà forse il caso di una nuova meccanica di gioco? Oppure è qualcosa legato esclusivamente allo stadio e a ciò che sembra un vero e proprio torneo? Fateci sapere le vostre idee e teorie.