Tempo di lettura: 3 minuti

Attenzione, questo approfondimento sulla figura di Aerys II Targaryen e sulle visioni di Brandon  è ad alto contenuto di spoiler! Se non avete ancora visto “Blood of my blood”, sesta puntata della sesta stagione de “Il Trono di Spade”, rimediate.

Brandon Stark è il nuovo Corvo con Tre Occhi. Nel caso fosse rimasto qualche dubbio su questo, Benjen Stark, rientrato in scena dopo ben cinque stagioni, li ha spazzati via con le sue parole. Purtroppo il giovane Stark non è ancora capace di controllare il suo potere, le sue visioni sono composte da tanti frammenti del passato in ordine completamente casuale.

Game of Thrones

Sono tanti i momenti della storia che egli tocca nel suo sogno, ma credo che uno su tutti abbia risvegliato la curiosità e le teorie dei fan: un anziano seduto sul Trono di Spade che grida “Burn them all” (Bruciali tutti) circondato dalle fiamme verdi caratteristiche dell’ altofuoco e, successivamente, una giovane guardia reale che colpisce a morte con la sua spada questo vecchio.

Molti di voi avranno subito capito che il Re visto da Brandon è Aerys II Targaryen, ultimo membro della famiglia Targaryen a sedere sul Trono di Spade e anche padre di Daenerys. Aerys fu ucciso, durante la “Guerra dell’Usurpatore” che incoronò Robert Baratheon quale nuovo sovrano, da Jaime Lannister, nonostante quest’ultimo fosse una guardia reale. Tale atto costò a Jaime il soprannome di “Sterminatore di Re”. Ma il figlio di Twyin Lannister aveva le sue ragioni per compiere un’azione tanto scellerata: Aerys, prossimo ormai alla sconfitta, aveva deciso di bruciare l’intera città con le riserve di altofuoco preparate dai suoi piromanti. Il Re Targaryen, noto da allora come “Re Folle”, era perfino convinto che non sarebbe morto in quell’inferno, ma che, al contrario, si sarebbe trasformato in un drago, guadagnando il potere di schiacciare i suoi nemici.

Game of Thrones

Fino ad ora le follie nel comportamento di Aerys sono sempre state spiegate facendo riferimento alla pratica dell’incesto fra i Targaryen e, quindi, con la possibilità di nascita di figli non del tutto sani. Il fatto però che il Re Folle sia apparso in una visione di Brandon mischia le carte in tavola, aprendo nuove possibilità. E se la sua pazzia sia simile a quella di Hodor, dovuta ad un tentativo di comunicare mentalmente? E se le riserve di altofuoco che Aerys fa preparare non fossero destinate a bruciare Approdo del Re, ma una minaccia proveniente da oltre la Barriera? E se il “Burn them all” che Aerys pronuncia più di una volta sia una frase entratagli nella testa come accaduto per Hodor con “Hold the Door”?

La teoria è molto interessante ed apre innumerevoli sviluppi. Non possiamo dire con certezza quale sia la verità, ma, a mio parere, la follia di Aerys non sarebbe stata causata da Brandon, bensì dal precedente Corvo con Tre Occhi. Nella serie televisiva non sappiamo nulla sulle origini di questa misteriosa figura, ma nei libri è lui stesso a dire che il suo vero nome è Brynden.

Game of Thrones

Lord Brynden Rivers, detto “Lord Corvo di Sangue”, è uno dei Grandi Bastardi di Aegon IV Targaryen. Nacque dalla relazione del Re con Melissa Blackwood, sua sesta concubina, e venne da lui legittimato. Fu addirittura Primo Cavaliere dei re Aerys I e Maekar I Targaryen e un combattente noto in tutto il regno. Divenuto poi Guardiano della Notte ed elevato persino al rango di Lord Comandante, scomparve improvvisamente durante una missione a nord della Barriera. Possiamo presumere che fu scelto dall’ancora precedente Corvo con Tre Occhi per ricoprire tale ruolo. Brynden Rivers era quindi molto legato alla stirpe dei Targaryen e non risulta difficile immaginare che, tramite i suoi poteri, abbia voluto avvisare Re Aerys II della minaccia incombente degli Estranei, sottolineando l’enorme potere del fuoco sui non morti. Tuttavia, come nel caso di Hodor, anche la mente del sovrano Targaryen potrebbe aver subito danni permanenti, trasformandolo nel Re Folle.

Tutto questo spiegherebbe anche perché, nelle precedenti puntate di questa stagione, il Corvo con Tre Occhi ammonisca più volte Brandon riguardo il non interferire con i personaggi presenti all’interno delle sue visioni.

Nonostante si sia ancora nel campo delle ipotesi, più di un fattore sembrerebbe quindi spingere verso questa possibilità. Ma se gli sceneggiatori avessero invece posto la figura di Aerys solo come esca per distogliere l’attenzione da un altro particolare? Subito dopo il Re Folle e il verde brillante dell’altofuoco, infatti, vediamo, in rapida successione, un giovane Ned Stark salire la Torre della Gioia e due mani vicine fra loro, una di uomo, ricoperta di sangue, ed una di donna.
Possiamo capire allora che il momento della verità è vicino e presto Brandon riuscirà a scoprire cosa è accaduto realmente a Lyanna Stark, sorella di Ned. In realtà, coloro che leggono i libri hanno un’idea ben chiara di cosa vedrà il giovane Stark, ma, essendo un avvenimento molto importante ai fini della trama, preferisco non anticipare nulla in questo articolo a coloro che seguono solo la serie televisiva.

Mi limiterò a scrivere: R + L = J (e M?).