Tempo di lettura: 3 minuti

Esegui l’ordine 66!

In occasione dell’E3 2019, EA Play prima e Microsoft dopo, ci hanno mostrato due gameplay pre-alpha dell’attesissimo titolo canonico ambientato nella Galassia lontana lontana: Star Wars: Jedi Fallen Order. Finalmente, dopo oltre dieci anni, un titolo single player della saga più amata di tutti i tempi!

Jedi Fallen Order, ambientato tra gli eventi di Star wars: Episodio III – La vendetta dei Sith e Rogue One: A Star Wars story, è un action-adventure RPG che narra le vicende di Cal Kestis (interpretato da Cameron Monaghan), un Padawan Jedi sfuggito all’ordine 66 dell’Impero galattico. Egli, dopo aver utilizzato la forza per salvare un suo amico, si ritroverà a dover fuggire dalla Seconda Sorella (interpretata da Vanessa Marshall), uno degli Inquisitori inviati dall’Impero e addestrati da Darth Vader in persona, con lo scopo di dare la caccia e sradicare gli ultimi Jedi rimasti.

Star wars: Jedi Fallen Order

Fare o non fare, non c’è provare!

Nel primo gameplay che ci viene mostrato vestiamo i panni del protagonista Cal Kestis che, insieme al suo droide BD-1 e con l’aiuto dell’estremista ribelle Saw Gerrera (interpretato da Forest Whitaker), tenta di salvare degli Wookiee da un raffinatore imperiale su quello che sembrerebbe essere il pianeta Kashyyyk. Fin da subito ci viene mostrata la componente platform, infatti il personaggio potrà utilizzare la forza per attirare a se delle liane, correre sulle pareti sia verticalmente che orizzontalmente, camminare in equilibrio su tubi o passaggi molto stretti ed affrontare ostacoli ambientali, che dovrà in qualche modo aggirare o superare grazie all’utilizzo della forza.

Ovviamente non mancheranno i combattimenti, che ci vedranno impegnati ad affrontare sia l’Impero che le creature aliene come i ragni giganti, e nel farlo possiamo utilizzare sia la spada laser che le abilità della forza. Per esempio nel combattimento corpo a corpo, oltre alle parate, schivate e deflessioni, avremo la possibilità di lanciare la nostra spada laser oppure di utilizzarla in combo con la forza per uccidere velocemente i soldati semplici più lontani. Le abilità della forza invece, da quello che possiamo vedere, potranno essere utilizzate per spingere via, attirare a se e bloccare momentaneamente sia i nemici che gli oggetti (le meccaniche sia delle liane che della spinta della forza sul droide imperiale ce lo dimostrano). Questo però non ci rende invincibili, perché oltre ad affrontare nemici come i Purge troopers, che, grazie alla loro Electrostaff sono in grado di parare i colpi della nostra spada laser e resistere alle nostre abilità della forza con delle animazioni piuttosto carine, avremo anche una sorta di barra della stamina che si consumerà ogni qual volta utilizzeremo le nostre abilità.

Star wars: Jedi Fallen Order

Inoltre, sia il combattimento che l’esplorazione ci faranno guadagnare punti esperienza che ci faranno salire di livello donandoci punti abilità da spendere. In questo il nostro droide, a quanto pare, ci sarà d’aiuto aprendoci porte altrimenti inaccessibili e mostrandoci una mappa 3D della zona. La struttura esplorativa e delle quest non sarà né open world né lineare, ma, a detta del Game Director Stig Asmussen, sarà qualcosa nel mezzo, lui stesso ritiene che sia difficile da spiegare.

Star wars: Jedi Fallen Order

Il secondo attesissimo trailer!

Andiamo ad analizzare il secondo trailer che ci viene mostrato: esso si apre con Cal che cerca di scalare un AT-AT (in pieno stile Shadow of the Colossus) ricoperto da fango, muschio e alghe, mentre nello sfondo vediamo passare una cannoniera LAAT (velivolo trasporto truppe dei cloni), a conferma del periodo temporale della vicenda. Qui ci viene confermata la presenza di un personaggio già noto ai fan della saga: Saw Gerrera. Chi non segue il materiale esterno di Star wars lo ha conosciuto sicuramente nel film Rogue One: A Star wars story, ma c’è da dire che egli ha fatto il suo esordio nella serie tv animata The Clone Wars, ambientata per l’appunto durante la guerra dei cloni tra Episodio II e III.

Il trailer prosegue con diverse sequenze di gameplay già viste nel primo, ma ci introduce un altro personaggio potenzialmente importante: Cere. Colei che tiene in mano un Holocron Jedi nella cover ufficiale e che, quando Saw Gerrera afferma “The Jedi are dead” risponde “Not all of them”, quindi sarà, con tutta probabilità, il mentore e maestra Jedi di Cal. Inoltre, possiamo notare verso la fine del trailer quella che dovrebbe essere la Stinger Mantis, nave dalla struttura verticale che con tutta probabilità utilizzeremo nel corso del viaggio. Il trailer si conclude con diverse sequenze piuttosto spettacolari enfatizzate da quelle che sembrano le parole pronunciate da Saw Gerrera.

Star Wars: Jedi Fallen Order, è un videogioco multipiattaforma sviluppato da Respawn Entertainment, studio famoso per titoli come Titanfall e Apex Legends, che verrà distribuito da Electronic Arts a partire dal 15 Novembre 2019. Insomma, le aspettative da parte dei fan, soprattutto per quanto riguarda la trama, sono tante e forse, dico forse, potremmo fruire del primo single player davvero interessante dopo KOTOR. Una cosa è certa, BD-1, con la sua battuta finale, lo amiamo già! Voi cosa ne pensate? Non esitate a dirci la vostra.

Fonte