Tempo di lettura: meno di un minuto

Il possibile “tradimento” dopo il litigio con Disney.

Buone notizie per il franchise DC e per Suicide Squad 2: stanno per accogliere tra le loro forze creative James Gunn, come sceneggiatore e possibile regista.

Decisione calcolata, prevedibile o meno, questa segna sicuramente l’inizio di un nuovo capitolo nella ormai storica rivalità Marvel-DC. E il fatto che il regista, licenziato da Disney e allontanato dalla regia di Guardiani della Galassia Vol.3, abbia deciso di “vendersi al nemico” avrà sicuramente le sue importanti conseguenze.

La notizia è definita come quasi certa da The Hollywood Reporter e Deadline e segni di una sua conferma arrivano anche dalla stessa Warner Bros.

Suicide Squad 2

La prima stesura dello script era stata affidata a Todd Stashwick (Gotham), in collaborazione con Gavin O’Connor (The Accountant) che si sarebbe dovuto occupare anche della regia. Dopo l’abbandono del progetto da parte di O’Connor, l’interessamento di James Gunn è stato quasi immediato.

Quello di Gunn è già stato descritto come un “approccio nuovo alla storia, che non sarà un sequel di Suicide Squad“, ma non è ancora chiaro il vero significato di queste dichiarazioni.