Tempo di lettura: 2 minuti

Voglia di una nuotatina tranquilla?

Questo puzzle-game indie da avviare nell’eventualità di eccessivo caldo e ricerca di tranquillità fa al caso vostro. Facile e veloce vi permette di giocarci solo con il mouse. Attenzione però, non è detto che non volino imprecazioni e divinità animali. A parte gli scherzi, Under What? si presenta molto bene e Dan Gartman lo ha creato per passare il tempo allenando la mente. Questo gioco si basa su memoria e poca intuizione, spingendovi a ricordare le scelte fatte in precedenza per non sbagliare di nuovo.

Trama e Gameplay

Un vecchio signore (Oldman) sta tranquillamente pescando da un pontile e si appisola nella tranquillità del tramonto. Ad un tratto qualcosa abbocca al suo amo e lo trascina in acqua, sempre più giù nelle profondità marine. Si risveglia di fronte ad un pesce (Fish), del quale sembra aver già fatto conoscenza tempo addietro, e inizia con lui un discorso del quale dobbiamo essere noi a condurne il filo. Inizia così un viaggio nel puzzle delle parole e frasi che guidano il discorso tra il vecchio e il pesce e il mini viaggio che fanno insieme.

Come già detto, il gameplay consiste nel guidare il discorso tramite una serie di scelte di frasi che ci vengono poste durante il gioco. Questo ci porta ad andare avanti nel gioco o nel perderci e arrivare al fatidico The End, dovendo poi ricominciare dal menù di start. Pratico e veloce da giocare, ha anche un comodo comando di Skip, nel caso si volessero saltare le parti che si sono viste più volte. Insomma, lo si può giocare godendosi ogni singola scena ogni volta, oppure si cerca di completarlo nel minor tempo possibile.

Comparto tecnico

Under What? si presenta molto bene nelle scene che guidano la storia. I disegni sono semplici ma molto scenografici, infatti i colori degli sfondi elicitano immediatamente la presenza di acqua anche senza bisogno di disegnarla. Questo rende molto leggere le scene e piacevoli alla vista, permettendoti di avere il focus sul gioco e di goderti comunque lo scenario.

La colonna sonora ispira calma e concentrazione, accompagnando il videogiocatore nel viaggio senza distrarlo dalle scelte che deve fare durante il gameplay. Questo aspetto dona molto a questo mini gioco indie che di per sè non ha nulla da invidiare ad altri gioci simili.

Da ricordare che questo è il terzo gioco prodotto e sviluppato da Dan Gartman e il suo stile grafico rispecchia sempre quella linea d’onda che sembra tanto appasionarlo. Perciò un po’ di fiducia bisogna sempre darla a questi sviluppatori indipendenti che ogni tanto ci regalano delle perle imperdibili.

Gratis
7

Gameplay

6.0/10

Ambientazione Scene

8.0/10

Trama

7.0/10

Colonna Sonora

7.0/10

Pros

  • Veloce
  • Divertente
  • Scenografico

Cons

  • Solo Mouse
  • Ripetitivo
  • Non disponibile in italiano