Tempo di lettura: meno di un minuto

Sperando di raggiungere finalmente il grande pubblico…

Nel 2015 Google lancia YouTube Red, il suo personalissimo servizio streaming con abbonamento. Mentre il catalogo si riempie, comincia a farsi strada il progetto di una produzione vera e propria, sulla scia del successo di colossi come Netflix o Amazon Prime Video.

L’anno scorso YT Red cambia quindi nome e diventa You Tube Premium. Il servizio rimane con abbonamento e aggiunge la musica, nonché la possibilità di evitare gli ads. YouTube diventa ufficialmente produttrice di serie tv originali. Non sono acora molti, né tantomeno noti al grande pubblico, ma prodotti come Origin o varie docu-serie musicali (su Ariana Grande, Katy Perry, i Maroon 5…) ritagliano ogni giorno sempre più la loro fetta di affezionati.

Inaspettata quanto gradita la mossa di rendere il tutto disponibile gratuitamente nel prossimo futuro, almeno per quanto riguarda gli Originals. YT Premium rimarrà in ogni caso attivo e il pagamento dell’abbonamento permetterà solamente di rendere le serie originali ads-free.

YouTube

La piattaforma ha permesso inoltre negli anni ai vari YouTubers di cimentarsi nella produzione di proprie serie web. La possibilità per gli iscritti di questi ultimi di vederle gratuitamente non potrà che fare del bene al tubo, anche nostrano.

La decisione di Google costituisce un vero e proprio cambio di strategia e conferma inoltre la sua politica non eccessivamente orientata al lucro e a supporto di nuovi talenti creativi. Tutto questo, stando alle sue dichiarate intenzioni per YouTube. Tempo fa era già stata creata infatti una sezione “free to watch” e costantemente vengono incoraggiati vari progetti indipendenti e sperimentali.

Fonte: Mashable